Suolo

               

Il suolo è generalmente definito come lo strato più superficiale della crosta terrestre, formato da particelle minerali, sostanza organica, acqua, aria e organismi viventi. Esso costituisce l'interfaccia tra la terra, l'aria e l'acqua e ospita la maggiorparte della biosfera. Dal momento che la formazione del suolo è un processo molto lento, esso può essere considerato essenzialmente come una risorsa non rinnovabile. Il suolo fornisce all'uomo cibo, biomassa e materie prime. Funge da piattaforma per le attività umane e per il paesaggio e riveste un ruolo fondamentale come deposito di habitat e geni. Immagazzina, filtra e trasforma molte sostanze, tra cui l'acqua, le sostanze nutritive e il carbonio. Infatti è il più grande magazzino di carbonio al mondo (1.500 gigatonnellate) (Soil Thematic Strategy - documento in lingua inglese).

Il suolo consta di profili (orizzonti del suolo) costiuti da costituenti minerali di diverso spessore, che diffferiscono dalla roccia madre per le loro proprietà morfologiche, fisiche, chimiche e mineralogiche. E' costituito da particelle di roccia frantumata che sono state alterate da processi chimici e ambientali che includono l'azione del clima e l'erosione.  (Leggi di più sul sito di Wikipedia).

Atlante dei suoli d'Europa

Politica europea in materia di suoli

 

Mappa globale dei suoli