Risultati del progetto

Risultati generali

  • Messa a punto e divulgazione di tecnologie innovative, a basso costo e rispettose dell’ambiente per la protezione del suolo e delle acque dalla contaminazione derivante dalle acque di vegetazione;
  • Realizzazione di un database contenente dati, articoli scientifici e divulgativi, informazioni, materiale didattico inerenti i problemi di tipo ambientale correlati alla produzione dell'olio d'oliva e dei relativi sottoprodotti/rifiuti  nell’intero bacino del Mediterraneo;
  • Progettazione e realizzazione di un sistema di monitoraggio per determinare il rischio correlato allo smaltimento delle acque di vegetazione su suolo e in corpi idrici (mappe di rischio);
  • Identificazione di potenziali impieghi delle acque di vegetazione in agricoltura e valutazione degli effetti sulla produzione.

Risultati specifici

  1. Realizzazione di un piano coordinato di gestione costituito da tecnologie efficaci (di protezione/correzione del suolo, pre-trattamento dei rifiuti, compostaggio su piccola scala) per assicurare la qualità del suolo, la conservazione della biodiversità e la protezione dei corpi d’acqua nelle zone direttamente o indirettamente interessate dallo smaltimento dei diversi reflui oleari;
  2. Messa a punto di strategie integrate per migliorare e proteggere la qualità del suolo e dell’acqua dallo smaltimento dei reflui oleari all’interno del bacino del Mediterraneo;
  3. Messa a punto di un protocollo operativo per la riduzione del carico tossico delle acque di vegetazione attraverso pre-trattamenti con materiali di facile reperibilità, economici e privi di rischi che, nella maggior parte dei casi, sono considerati come scarti/rifiuti di processi di tipo industriale;
  4. Valutazione dei rischi associati al suolo, alle acque di superficie e del sottosuolo derivanti dalla contaminazione da parte delle acque di vegetazione attraverso la definizione del profilo delle concentrazioni delle sostanze inquinanti e dei nutrienti nei suoli e identificazione delle loro vie di migrazione all’interno dei corpi idrici;
  5. Messa a punto di un sistema di monitoraggio del suolo per il controllo delle aree oggetto di studio e di altre potenziali aree nelle quali si svolgono attività analoghe attraverso l’analisi dei soli parametri appropriati che riflettono l’attività di smaltimento dei rifiuti nell’area;
  6. Realizzazione di una guida per l’impiego sicuro dei reflui oleari in frutteto/oliveto;
  7. Messa a punto di protocolli relativi a metodi rapidi di analisi per il monitoraggio continuo dei parametri qualitativi dei reflui oleari;
  8. Sviluppo di un modulo WEB – GIS per l'individuazione di potenziali aree a rischio in seguito allo smaltimento di acque di vegetazione in funzione delle caratteristiche del suolo (realizzazione di mappe interattive tematiche nelle aree interessate dalla produzione olivicola e dalla presenza di frantoi);
  9. Realizzazione di una biblioteca informatica contenente dati, informazioni, pubblicazioni, materiale didattico relativi al settore olivicolo con particolare riferimento alla gestione dei reflui;
  10. Realizzazione di un sito web per l’ampia divulgazione dei risultati di progetto, che ospita la biblioteca informatica e il software GIS (scaricabile gratuitamente) di cui ai punti precedenti ;
  11. Divulgazione dei risultati di progetto attraverso una campagna informativa ben pianificata e conseguente incremento della consapevolezza da parte di produttori, autorità locali, gente comune all’interno del bacino del Mediterraneo della possibilità di dare il proprio contributo in attività analogh.